Cerimonia di premiazione “Draw a T-shirt for the 150th Anniversary of Unity in Italy”

Lucia Dalla Monta’ (17 Lug 2011)

Organizzato dall’Ufficio Scuola, dagli insegnanti di italiano e dagli Enti Gestori della nostra circoscrizione, il concorso è aperto a tutti gli studenti k-12 dei corsi di italiano delle scuole pubbliche e private dell’area di DC,

Nella serata del 12 aprile 2011, si e’ svolta, presso l’Auditorium dell’Ambasciata a Washington, la cerimonia di premiazione dei vincitori del Concorso “Disegna una T-shirt per i 150 anni dell’Unita’ d’Italia” organizzato dall’Ufficio Scuola, dagli insegnanti di italiano e dagli Enti Gestori della nostra circoscrizione. Il Concorso, aperto a tutti gli studenti k-12 dei corsi di italiano delle scuole pubbliche e private dell’area di DC, e’ stato reso possibile grazie all’impegno del Comitato organizzatore formato da Chiara Monticelli, Claudia Deferre, Elisa Sileoni, Maggie Pecora, Olga Mancuso oltre alle direttrici dei due Enti Gestori, Cesarina Horing e Daria Mizza, e dal dirigente scolastico dell’Ufficio Scuola Lucia Dalla Monta’.

Sponsor dell’iniziativa sono stati AATI-DC Chapter II, Italian Cultural Society Language Program, Federazione Italiana Gioco Calcio, Casa Italiana Language School con Osteria Sette e l’Istituto Italiano di Cultura di Washington.

Al concorso hanno partecipato una quarantina di scuole. La Giuria, composta da Anna Franceschetto, Fulvia Musti, Alberto Manai e Lucia Dalla Monta’ ha avuto il difficile compito di esaminare i 185 disegni pervenuti. Come previsto dal Regolamento, sono stati individuati, all’interno di ognuna della 4 categorie di eta’, i finalisti, tra i quali e’ stato scelto il vincitore.

Primo classificatoe’ stato il disegno di Crystal Hughes, grade 10, Eleanor Roosvelt H.S. della contea di Prince George;

secondo classificatoil disegno di Sophia Wu, grade 6, Mantua Elementary School, Fairfax County;

terzo classificatoAndrew Juni Kim, grade 5 della Mantua Elementary School, Fairfax County; quarto classificato Ryan Sommerville della  J. Hanson French Immersion della contea di Prince George.

Speciale menzionee’ stata assegnata al disegno di Adam Bengharsa, grade 10, Walt Withman HS, Montgomery County. Ai vincitori e’ stato consegnato un assegno in denaro (offerto da AATI-DC e Italian Cultural Society), un libro (offerto da Italian Cultural Society), un pallone appositamente inviato dalla Federazione Italiana Gioco Calcio, settore Giovanile e Scolastico (il cui presidente e’ l’ex campione mondiale Gianni Rivera) ed un diploma. Un diploma ed un pallone sono stati consegnati anche agli insegnanti di italiano e ai presidi delle scuole dei finalisti.

In apertura, l’ascolto dei due inni nazionali, poi la premiazione dei vincitori.

Ad introdurre la serata, il Primo Consigliere Cristiano Maggipinto che ha richiamato il grande significato della ricorrenza per la nostra nazione illustrando brevemente alcuni momenti salienti della storia risorgimentale. Quindi il dirigente scolastico ha proclamato i vincitori. A seguire, la consegna da parte del Primo Consigliere di un diploma a tutti gli insegnanti di italiano presenti come riconoscimento per il loro sforzo quotidiano nella diffusione della lingua e cultura italiane, cui e’ seguita la consegna di un diploma, quale segno di riconoscenza, anche alle autorita’ scolastiche presenti per l’appoggio ai nostri programmi, al Comitato organizzatore, alla Giuria, agli Sponsor.

Particolarmente emozionante e’ stato il momento della consegna di un attestato alla Direttrice Emerita di Italian Cultural Society, Maria Wilmeth, straordinaria protagonista dell’impegno per la diffusione dello studio dell’Italiano, nella nostra circoscrizione e negli Stati Uniti.

La serata e’ stata quindi allietata dall’esibizione canora del coro della Wiley H. Bates Middle School di Annapolis, Anne Arundel County, apprezzata soprattutto per l’esecuzione di brani celebri in lingua italiana.

La partecipazione e’ stata elevata e, al termine, si sono avuti molti riscontri positivi da parte delle famiglie, del direttore ed accompagnatori del coro, degli insegnanti e soprattutto delle autorità scolastiche presenti che hanno sottolineato l’importanza di realizzare altre analoghe attività.

Commenti

Ancora nessun commento.