Visita alla Duke Ellington High School

(17 Lug 2011)

La pianista Italiana Laura Loddo insegna il corso di italiano alla Duke Ellington High School offrendo una classe molto gradita agli studenti di opera.

La Duke Ellington HS appartiene al  District of Columbia e si caratterizza per essere ad indirizzo artistico. Nel corso di una recente visita, il preside Rory Pullens, persona molto attenta e preparata, ha detto di essere estremamente interessato a dare il proprio apporto per il pieno successo dell’AP di italiano.

Mr Pullens si e’ poi dichiarato molto soddisfatto del corso di italiano condotto dall’insegnante Laura Loddo (veneziana, diplomata in pianoforte presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia), in quanto e’ un corso molto ambito soprattutto dagli studenti che seguono lo studio della musica lirica e dell’opera.

Dopo essere stati raggiunti dalla stessa insegnante, si e’ parlato delle iniziative e dei concorsi messi in atto finora e si quelli che sono in programma nonche’ del sostegno che l’Ambasciata intende dare ai corsi AP anche attraverso l’intervento di specialisti d’area .

La conversazione si e’ svolta in maniera piacevole e costruttiva e Mr. Pullens ha ribadito tutto il suo appoggio all’italiano.

Siamo quindi passati alla visita della scuola: molto grande, con un’incredibile quantità di laboratori artistici. Ci siamo soffermati in particolare nell’aula di italiano dove l’insegnante stava svolgendo la lezione ad un gruppo di studenti del primo livello. Inutile dire che la presenza di Venezia nei poster appesi alle pareti era piuttosto importante. I ragazzi sono stati contenti della visita e si sono sforzati di capire l’italiano. Quindi, dopo un ampio giro per i vari piani e settori, abbiamo incontrato il professore di jazz che ci ha detto che prossimamente, con un folto gruppo di studenti, parteciperanno ad un meeting jazzistico giovanile a Parma; siamo infine entrati nel laboratorio della lirica ed abbiamo ascoltato l’esibizione di tre studentesse che hanno interpretato alcuni brani d’opera. La pronuncia italiana era ottimamente curata, così come la performance canora.

Commenti

Ancora nessun commento.